was successfully added to your cart.

Carrello

ARMOCROMIA: IL CONTRASTO CROMATICO

By 24 Luglio, 2021Armocromia

Parliamo delle 4 caratteristiche cromatiche su cui si basa l’armocromia contrasto

  • Il sottotono della pelle
  • Il valore cromatico
  • Il contrasto cromatico
  • L’intensità cromatica

Oggi ci soffermeremo in modo particolare sul contrasto. armocromia caratteristiche

1. Il sottotono della pelle armocromia contrasto

Bisogna individuare il sottotono della pelle, e capire se è caldo oppure freddo. È il colore di fondo della nostra carnagione (non sempre visibile a occhio nudo), che determina  se sarete valorizzate maggiormente da colori caldi piuttosto che freddi.

2. Il valore cromatico

Determina quanto chiari o scuri debbano essere i colori da utilizzare. Immaginate di guardarvi in una foto in bianco e nero: quanto è bianca, grigia o nera la vostra immagine?

Se siete delle bionde diafane, ad esempio, il vostro valore cromatico sarà molto chiaro e quindi sarete valorizzate da abbinamenti  in colori chiari. Se invece siete delle mediterranee con pelle olivastra, occhi e capelli molto scuri avete un valore cromatico più vicino al grigio scuro o nero, e quindi sarete valorizzate da colori più scuri.

armocromia contrasto

3. Il contrasto cromatico

Determinato dai vostri colori di occhi e di capelli, e quanto “staccano” dalla pelle, per misurare il cosiddetto contrasto naturale della vostra immagine.

Il contrasto dei colori personali va considerato e ripetuto nella scelta delle fantasie e degli abbinamenti di colore in un outfit, ma anche nel beauty (trucco e capelli) per valorizzare la bellezza e creare armonia.

Pelle chiara con occhi e capelli molto scuri ad esempio, creano un contrasto alto, che si valorizza con abbinamenti “color block” come il nero e il fucsia in caso di sottotono freddo, oppure bordeaux e bianco crema in caso di sottotono caldo.

Il contrasto basso di una castana media con pelle medio-chiara invece è ben accompagnato da abbinamenti e fantasie meno contrastati. armocromia contrasto

armocromia contrasto

4. L’intensità cromatica armocromia contrasto

Gli elementi di intensità nel viso fanno si che vengano scelti se sono più adatti: i colori brillanti (della primavera e dell’inverno), piuttosto che i colori opachi (dell’autunno e dell’estate).

Quando si è “intense” si è valorizzate da colori altrettanto intensi e brillanti, quando si è invece più “soft” e non si hanno elementi di intensità (l’immagine risulta più delicata) ci si valorizza con tonalità più smorzate.

armocromia contrasto

Quello che andremo oggi ad approfondire con esempi specifici è proprio il discorso del contrasto cromatico.

Come scrivevo prima, il contrasto è fondamentale per la scelta anche delle fantasie da indossare, per la scelta dei colori dei nostri trucchi e anche per la scelta del colore per i nostri capelli.

Nelle prossime immagini vi mostrerò alcuni vip e li metteremo a confronto proprio per il contrasto.

armocromia contrasto

A sinistra troviamo Liv Tyler e Dita Von Teese con un alto contrasto e, come potete notare, tra il colore degli occhi, capelli e quello della pelle vi è un contrasto molto forte.

A destra invece abbiamo Michelle Hunziker e Belen Rodriguez con un contrasto decisamente piu basso tra occhi, capelli e pelle.

Questo fa si che la scelta dei colori dovrà essere in linea con i loro colori naturali, per rispettare uno dei principi dell’armocromia: scegliere i colori per “ripetizione” delle proprie caratteristiche cromatiche.

Il contrasto cromatico si ottiene affiancando due o più colori tra loro con valore cromatico diverso.

armocromia contrasto

Un sottogruppo con contrasto molto alto è l’inverno brillante, qui vi mostriamo due immagini di Megan Fox: la prima decisamente valorizzante che mantiene alti i contrasti grazie ai capelli scuri mentre la seconda immagine penalizzante perché con i capelli chiari perde il contrasto alto. armocromia contrasto

In quest’altra immagine di Sara Jessica Parker, invece vi mostro cosa accade ad una persona con il contrasto basso, ed infatti è una estate tenue, quando fa una colorazione di capelli molto intensa anche se sempre bionda perciò dal valore chiaro, può creare un forte contrasto su lei che invece naturalmente non ha. Oltre al fatto che si tratta di biondo troppo caldo non valorizzante per questa stagione.

Anche un’alta intensità cromatica può creare più  o meno contrasto.

armocromia contrasto

Come vi dicevo il contrasto è fondamentale per la scelta del nostro abbigliamento ma soprattutto per la scelta del nostro make up e capelli.

E voi conoscete il vostro contrasto? Siete soddisfatte della colorazione dei vostri capelli? Lasciatemi i vostri commenti su instagram @annamariabianchi_ dove mi trovate ogni giorno con tanti consigli utili.

Se desideri saperne di più contattami per prenotare la tua consulenza oppure per iscriverti ai miei corsi ONLINE o IN AULA presso la IMAGE CONSULTANT SCHOOL, a Milano oppure a Rimini collettivi oppure individuali.

Consulta il calendario delle prossime date dei corsi collettivi sul sito oppure contattarmi per la data del tuo corso individuale o per una consulenza d’immagine personalizzata.

Annamaria Bianchi
Consulente d’immagine
Analista del colore
Image consultant School™
info@annamariabianchi.com

Seguimi su:

Facebook

Instagram

Instagram image consultant school

Pinterest

Bantoa

Youtube

Linkedin

Shares